Precedente
Successivo

BIG GAME | DRIFTING AL TONNO ROSSO

Il drifting estremo al tonno rosso, anche definita con il nome di Big Game, è quella tecnica che si rivolge ai pesci più grandi, quelli che spesso (ma non sempre) dobbiamo cercare a grande distanza da terra, e per questo definita “pesca d’altura”. Il Big Game si identifica nella “sfida” tra uomo e pesce, adeguando sempre più le nostre attrezzature allo standard dei pesci che, seppur negli ultimi anni sono aumentati di numero, hanno ridotto le loro dimensioni. ‘Ridotto’ è ovviamente un termine riferito ai giganti di 300 kg che popolavano i nostri mari negli anni ’80/’90 e che obbligavano gli anglers all’uso di canne molto potenti e fili con diametri spaventosi, nonché combattimenti seduti in sedia.
Oggi le cose sono notevolmente cambiate. L’azione di pesca viene svolta con canne da 30/50 lb, e fili e terminali molto sottili, per insidiare quei “tonnetti” di 60/80 kg, che seppur di dimensioni notevolmente inferiori, con questa attrezzatura mettono a dura prova il pescatore, il quale non si ritroverà più seduto in sedia ma in stand up, cioè in piedi e imbracato con il corpo alla canna, sulla quale il pesce scaricherà tutta la sua potenza.
L’uscita a drifting occuperà l’intera giornata, con partenza alle ore 08.00 e rientro alle ore 16.00 in porto.
La tecnica si svolge posizionando 3/4 canne innescate con della sarda e si effettuerà una scia di pasturazione, che verrà intercettata dai tonni, i quali la risaliranno fino alle nostre insidie (speriamo).
Il combattimento verrà effettuato in modo sportivo, con alternanza dell’angler in canna per permettere a tutti di assaporare la potenza di un pesce del genere, e terminerà con la consueta foto di rito mantenendo il pesce in acqua, senza stressarlo .
Il tonno verrà poi taggato, ossigenato in modo adeguato ed infine rilasciato. nel rispetto delle norme vigenti.
È una tecnica che possiamo svolgere gran parte dell’anno, con migliori risultati nei mesi di marzo, aprile ,luglio, agosto, settembre, ottobre e novembre.
Il noleggio dell’imbarcazione comprende: Comandante, pastura, bibite e attrezzatura da pesca per chi la richiede.
Per quanto riguarda gli alimenti ognuno dovrà provvedere personalmente.
Il carburante utilizzato verrà pagato al rientro da chi ha effettuato il noleggio, direttamente al distributore del porto, che provvederà al nuovo rifornimento.
GLI ORARI SOPRA INDICATI SONO PURAMENTE INDICATIVI IN QUANTO LE CONDIZIONI METEO POTREBBERO COSTRINGERCI AD UN RAPIDO RIENTRO O AD UN RITARDO D’USCITA.

it_IT